Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

Mediaconsul.com - Informativa sull'utilizzo dei cookies

LA PRIVACY POLICY DI QUESTO SITO

PERCHE’ QUESTO AVVISO

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.
Si tratta di un’informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali  a coloro che interagiscono con i nostri servizi web per la protezione dei dati personali, accessibili per via telematica sul dominio: www.mediaconsul.com
L’informativa è resa solo per il dominio sopra indicato e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente a partire da questo sito.
L’informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall’art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.

INFORMATIVA ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/2003 sulla Privacy

Comunichiamo che i dati personali da Lei forniti o acquisiti automaticamente dal sistema informatico saranno trattati in conformità con quanto previsto dal D.Lgs 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali), sulla base dei principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del predetto decreto, Le forniamo quindi le seguenti informazioni:

FINALITA’ DEL TRATTAMENTO

I dati personali forniti spontaneamente degli utenti che consultano liberamente il sito, che inoltrano la loro candidatura a fini lavorativi, che effettuano richieste di invio di materiale informativo o che comunicano qualsiasi altra informazione nella veste di consumatori dei prodotti e servizi aziendali saranno trattati al fine di:
a) fornire il servizio da Lei richiesto;
b) consultare, formulare ed elaborare e la risposta o l'invio di preventivi e offerte conseguenti la sua richiesta di informazioni o di proposte di servizi e prodotti;

I dati automaticamente acquisiti dal sistema informatico* verranno utilizzati al solo fine di:
c) ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito
d) verificare il corretto funzionamento del sistema informatico

*dati acquisiti automaticamente dal sistema informatico
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per la loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URl (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

MODALITA’ DI TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati sarà effettuato sia manualmente sia con l'ausilio di mezzi informatici e telematici a mezzo posta ordinaria od elettronica.
I dati saranno conservati sia in archivi cartacei sia in archivi elettronici per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
Il conferimento dei dati personali nei moduli inviati tramite form da parte dell'interessato è facoltativo: in mancanza della compilazione completa dei dati contrassegnati con l'asterisco come "obbligatori", il Servizio richiesto non potrà essere erogato. Il mancato conferimento dei restanti dati non contrassegnati come "obbligatori" consentirà comunque l'ottenimento del Servizio.
I suoi dati personali potranno essere comunicati a terzi per adempiere ad obblighi di legge, ovvero per rispettare ordini provenienti da pubbliche autorità ovvero per esercitare un diritto in sede giudiziaria. I suoi dati personali non saranno oggetto di diffusione.

TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Il titolare del trattamento è: mediaconsul.com di Alessandro Degioanni, Piazza Repubblica 2, 12100 San Rocco Castagnaretta (CN)

 

INCARICATI DEL TRATTAMENTO

I dati potranno venire a conoscenza degli incaricati di trattamento nominati dalla nostra società nell’ambito della gestione del Servizio richiesto ed alle previste attività di marketing.

 

DIRITTI DELL'INTERESSATO

In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'articolo 7 del D.lgs.196/2003:

L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
dell'origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

L'interessato ha diritto di ottenere:
l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Per ulteriori informazioni www.garanteprivacy.it

 


COOKIE POLICY

I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser) dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Si individuano due macro-categorie: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
Questo sito utilizza i c.d. cookie “tecnici” al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio esplicitamente richiesto dall’utente, al fine di erogare tale servizio” ( art. 122, comma 1, del Codice): possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate) e/o cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso e/o cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.
L’uso di cookie “tecnici” (variabili di sessione i cui valori memorizzati sul disco fisso del dispositivo possono comunque essere cancellati: è inoltre possibile disabilitare i cookie seguendo le indicazioni fornite dai principali browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) e di dati di utilizzo del software necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito: le variabili (c.d. cookie) di sessione possono evitare il ricorso a tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.
Questo sito non fa in alcun modo uso di cookie c.d. “di profilazione” (volti a creare profili relativi all’utente ed utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete).
Questo sito fa uso di cookie c.d. “di terze parti” volti a ricevere sul proprio dispositivo, nel corso della navigazione su un sito, cookie inviati da siti o da web server diversi (l’archiviazione delle informazioni avviene presso i soggetti terzi): un esempio è rappresentato dalla presenza dei “social plugin” per Facebook, Twitter, Google+ e Linkedin (si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante) il cui utilizzo è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network (la presenza di questi “plugin” comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti: la gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento).

La presente cookie policy ha lo scopo specifico di illustrare i tipi, le modalità di utilizzo nonché di fornire indicazioni circa le azioni per rifiutare o eliminare i cookie presenti sul sito web, se lo si desidera.

a. Cosa sono e come vengono utilizzati i cookie

I cookie sono stringhe di testo inviate da un web server (per es. il sito) al browser Internet dell’utente, da quest’ultimo memorizzati automaticamente sul computer dell’utente e rinviati automaticamente al server a ogni occorrenza o successivo accesso al sito.

Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie.

Questo sito web utilizza o può utilizzare, anche in combinazione tra di loro, le seguenti categorie di cookie, suddivisi in base alla classificazione proposta nelParere 04/2012 relativo all’esenzione dal consenso per l’uso di cookie emesso dal Gruppo di Lavoro ex art. 29 in ambito comunitario (reperibile qui: http://ec.europa.eu/justice/data-protection/article-29/documentation/opinion-recommendation/files/2012/wp194_it.pdf#h2-8):

  • di “sessione” che vengono memorizzati sul computer dell’utente per mere esigenze tecnico-funzionali, per la trasmissione di identificativi di sessione necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito; essi si cancellano al termine della “sessione” (da cui il nome) con la chiusura del browser. Questo tipo di cookie evita il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti;

  • persistenti” che rimangono memorizzati sul disco rigido del computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Tramite i cookie persistenti i visitatori che accedono al sito (o eventuali altri utenti che impiegano il medesimo computer) vengono automaticamente riconosciuti a ogni visita. I cookie persistenti soddisfano a molte funzionalità nell’interesse dei navigatori (come per esempio l’uso della lingua di navigazione oppure la registrazione del carrello della spesa negli acquisti on line. Tuttavia, i cookie persistenti possono anche essere utilizzati per finalità promozionali o, persino, per scopi di dubbia liceità. I visitatori possono impostare il browser del computer in modo tale che esso accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, al fine di poter valutare se accettarlo o meno. L’utente è abilitato, comunque, a modificare la configurazione predefinita (di default) e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato.

Queste due tipologie di cookie (di sessione e persistenti) possono a loro volta essere

  • di “prima parte” quando sono gestiti direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web

  • di “terza parte” quando i cookie sono predisposti e gestiti da responsabili estranei al sito web visitato dall’utente.

b. Come funzionano e come si eliminano i cookie

Le modalità di funzionamento nonché le opzioni per limitare o bloccare i cookie, possono essere effettuate modificando le impostazioni del proprio browser Internet.

Come posso disabilitare i cookie? 
La maggior parte dei browser (Internet Explorer, Firefox, etc.) sono configurati per accettare i cookie. Tuttavia, la maggior parte dei browser permette di controllare e anche disabilitare i cookie attraverso le impostazioni del browser. Ti ricordiamo però che disabilitare i cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del sito e/o limitare il servizio offerto.

È possibile inoltre visitare il sito, in lingua inglese, www.aboutcookies.org per informazioni su come poter gestire/eliminare i cookie in base al tipo di browser utilizzato.

Per eliminare i cookie dal browser Internet del proprio smartphone/tablet, è necessario fare riferimento al manuale d’uso del dispositivo.

c. Elenco dei cookie che potrebbero essere presenti su questo sito web

La tabella a fondo pagina riporta,  i siti web che vi afferiscono, associati ai cookie presenti.

Come riportato sub a), i cookie possono essere oltre che di sessione e persistenti anche di terza parte. Questi ultimi ricadono sotto la diretta ed esclusiva responsabilità dello stesso gestore e sono suddivisi nelle seguenti macro-categorie:

  • Analitycs. Sono i cookie utilizzati per raccogliere e analizzare informazioni statistiche sugli accessi/le visite al sito web. In alcuni casi, associati ad altre informazioni quali le credenziali inserite per l’ accesso ad aree riservate (il proprio indirizzo di posta elettronica e la password), possono essere utilizzate per profilare l’utente (abitudini personali, siti visitati, contenuti scaricati, tipi di interazioni effettuate, ecc.).

A titolo esemplificativo, Google Inc. per avere informazioni statistiche di tipo aggregato, utili per valutare l’uso del sito web e le attività svolte da parte del visitatore, memorizza le informazioni raccolte dal cookie, su server che possono essere dislocati negli Stati Uniti o in altri paesi. Google si riserva di trasferire le informazioni raccolte con il suo cookie a terzi ove ciò sia richiesto per legge o laddove il soggetto terzo processi informazioni per suo conto. Google assicura di non associare l’indirizzo IP dell’utente a nessun altro dato posseduto al fine di ottenere un profilo dell’utente di maggiore dettaglio. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori.

  • Widgets. Rientrano in questa categoria tutti quei componenti grafici di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare l’utente nell’interazione con il programma stesso. A titolo esemplificativo sonowidget i cookie di facebook, google+, twitter. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori.

  • Advertsing. Rientrano in questa categoria i cookie utilizzati per fare pubblicità all’interno di un sito. Google, Tradedoubler rientrano in questa categoria. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori.

  • Web beacons. Rientrano in questa categoria i frammenti di codice che consentono a un sito web di trasferire o raccogliere informazioni attraverso la richiesta di un’immagine grafica. I siti web possono utilizzarli per diversi fini, quali l’analisi dell’uso dei siti web, attività di controllo e reportistica sulle pubblicità e la personalizzazione di pubblicità e contenuti.

d. Utilizzo di Flash cookie

Il sito web può utilizzare Adobe Flash Player per offrire alcuni contenuti multimediali. Sulla maggior parte dei computer il programma risulta installato di “default”.

Nel caso in cui si utilizzino alcuni di questi contenuti, Google Analytics memorizza dei dati aggiuntivi sul computer, conosciuti anche come Flash cookie (o Local Share Object) per il tramite dei quali il titolare è in grado di conoscere il numero totale di volte in cui viene aperto un certo file audio/video, il numero di persone che lo utilizza fino alla fine e quante persone, invece, lo chiudono prima del termine.

Il sito web di Adobe fornisce informazioni su come rimuovere o disabilitare i cookie di Flash (vedi http://www.adobe.com/products/flashplayer/security).

Si rammenta che limitare e/o eliminare l’uso di questo tipo di flash cookies può pregiudicare le funzioni disponibili per le applicazioni basate sulla tecnologia Flash.

Ulteriori informazioni specifiche

Sessione / temporanei: Questi cookie vengono cancellati dal vostro dispositivo quando uscite dal sito internet.

Permanenti / persistenti: Questi cookie non vengono cancellati dal vostro dispositivo quando uscite dal sito internet. Rimangono sul vostro dispositivo per un lasso di tempo maggiore.

PERFORMANCE

Tipologia cookie

Cosa fa

Quanto dura?

Chi li usa

Analitico / Tracking

Fornisce informazioni anonime / aggregate su dove andate e cosa fate sul nostro sito e su altri siti internet.

Persistente, sessione e terze parti

Google Analytics
YouTube Tracking
Php-Stats
ShinyStats

FUNZIONALITÀ

Social Media  / condivisione (sharing)

Vi permettono di condividere commenti / valutazioni / pagine / bookmark e vi aiutano a semplificare l’accesso ai social network e agli strumenti sociali su internet.

Terze parti

Facebook
Twitter

YouTube
Pinterest
Google+
Instagram
LinkedIn
Tripadvisor

VARIE

Rich Media

Sostengono vari e diversi elementi di funzionalità sui nostri Siti e sui siti associati, come la visualizzazione di video, l’uso di codici di coupon internet / applicazioni fedeltà e il download di musica.

Persistente, sessione e terze parti

Facebook
Twitter

YouTube
Pinterest
Google+
Instagram
LinkedIn
 
Tripadvisor

Beacon Domini

I ‘Web beacon’ (fari internet, anche conosciuti con il nome web bugs / pixel tags /clear GIFs) controllano il comportamento dei visitatori sui siti internet e possono fornire informazioni su per esempio cosa gli utenti fanno sui siti internet e gli indirizzi IP degli utenti a società terze.

Persistente, sessione e terze parti

Php-Stats

Altro

Sostengono vari e diversi elementi di funzionalità sui nostri Siti.

Persistente, sessione e terze parti

Maps.google.com
Sessione Java
Sessione PHP

Elenco privacy & cookie policy dei gestori di cookie di terze parti che potrebbero essere utilizzati su questo sito:

https://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
https://www.facebook.com/help/cookies/
https://twitter.com/privacy?lang=it

Società Agricola
fb ban 2017

Pesach-Pasqua

Ogni festa ebraica celebra contemporaneamente un momento importante del ciclo della natura e anche una tradizione legata alla storia e alla scrittura.

Pesach è la festa della primavera e dei primi germogli, che segna il preludio della mietitura, ovvero l'inizio di quel periodo che termina appunto col sopraggiungere della festa di Shavuoth, detta anche festa della mietitura.

Il primo giorno dopo la pasqua bisogna portare in omaggio al Santuario un primo manipolo di orzo, l’omer, per ringraziare Dio di aver benedetto i campi, il lavoro e le fatiche degli uomini. Dopo 50 giorni si farà una seconda e più corposa offerta, come sta scritto: "E conterete per voi dall'indomani della festa, dal giorno in cui avrete portato l'Omer in omaggio, conterete sette settimane complete, conterete 50 giorni e presenterete una nuova offerta al Signore" (Levitico XXIII, 13).

Anche se oggi non si compie più la mitzva dell’omer come nessuna altra legata alla terra, si compie però quella del conteggio. Perché? Succede in molti altri casi: il conteggio della settimana, quello della milà, quello del ciclo intorno all’anno sabbatico (7) e quello intorno all’anno giubilare (49, come i giorni dell’omer). In tutte queste situazioni è chiaro il passaggio da una situazione a una opposta. Shabbat – settimana/ nascita bambino – ingresso nel patto/ uscita dall’Egitto ovvero schiavitù – accoglienza della Torah ovvero inizio della storia del popolo ebraico

Quando si svolge la festa

  • si celebra nella notte tra il 14 e il 15 del mese di Nissan (che nell'antichità si chiamava aviv, primavera)
  • trattandosi di mesi lunari la sera di Pesach cade sempre in una sera di luna piena.
  • È il 15 del mese. 15 sono i giorni che ci mette la luna a diventare piena

La narrazione ci dice che il popolo esce dall’Egitto la mattina del 15, ma la pasqua viene festeggiata la sera prima perché è nella notte che interviene Dio e nella notte si passa attraverso l’Egitto

Fonti testuali

La narrazione della pasqua si trova in Esodo 12, Deuteronomio 16, 1-8; II Re 23, 21-23; Ezechiele 45, 18 e segg. Levitico 23, 5-8; Giosué 5, 10-12.

Insieme al testo biblico abbiamo come fonte la cosiddetta “Lettera di Pasqua” scoperta nel 1907 a Elefantina insieme a diversi altri papiri e databile nel 419 d.C. Oggi è conservata al museo egizio di Berlino. È scritta in aramaico ed è molto frammentaria. Si tratta di una lettera indirizzata alla comunità ebraica di Elefantina da un certo Hananyah, un ebreo che abitava in qualche altra località in Egitto. Nella lettera sono descritte le modalità di celebrazione della pasqua.

 

Il nome Pesach e lo svolgimento della festa

L'etimologia è incerta perché il termine ricorre in altri passi della Bibbia con significati diversi. Per comprendere il nostro termine rimandiamo a Es. 12 e Isaia 31, 5, in cui il significato è chiaramente quello di “passare oltre”, “saltare qualcuno” e si è concordi nell'attribuirlo all'angelo sterminatore che “passa oltre” le case degli israeliti segnate con il sangue.

La Pasqua ebraica, dunque, rivive ogni anno, nel mese di Nissan, questa esperienza di liberazione, attraverso il seder, ossia la cena pasquale, quella stessa che secondo qualcuno fu “l’ultima cena” di Gesù.

Nel periodo compreso tra Purim (carnevale) e Pesach, le donne di casa si danno alle grandi pulizie ed eliminano dalla casa ogni traccia di lievito. Per gli otto giorni della festività è vietato cibarsi di cibo lievitato e al posto del pane si consumano le matzot, ossia le azzime.

Pesach è una festa molto felice che viene celebrata in famiglia; grande importanza ha il padrone di casa ma largo spazio è lasciato ai bambini, specie al più piccolo, che ha il compito di chiedere spiegazioni e racconti sulla festa.

La sera di Pasqua si apparecchia la tavola in modo sontuoso e si pone in centro un particolare piatto, detto piatto del seder, su cui sono posti i cibi simbolo: una zampa arrostita di agnello, z'ora, che rappresenta l'offerta dell'agnello presso il Tempio di Gerusalemme; un gambo di sedano, karpas, che viene intinto in una ciotolina di acqua salata come “pinzimonio”; le matzot, il pane non lievitato, simbolo della schiavitù e dell’afflizione; del rafano o della lattuga, maror, ossia erbe amare per ricordare l’amarezza della schiavitù; un impasto di mele, mandorle e vino rosso, il charoset, che simboleggia la malta e l’argilla usata dagli ebrei per costruire i palazzi del faraone; un uovo sodo, simbolo di lutto in memoria della distruzione del Tempio. Non può mancare un ottimo vino rosso che servirà anche, nel corso della cena, a elencare le 10 piaghe d’Egitto, una goccia per ciascuna piaga.

La cena è scandita dalla lettura della ‘aggadah

Cosa è la ‘aggadah

È il testo che commenta l’episodio biblico della schiavitù degli ebrei in Egitto e loro liberazione. La redazione del testo è complessa e stratificata nei secoli e si estende dall’epoca biblica fino al V-VI sec. d.C. Il rito della cena inizia dopo che in cielo sono apparse le stelle e si svolge secondo «l'ordine» (Seder) prescritto che è riassunto in una poesia posta all'inizio della ‘aggadah:

Dopo il Qiddush, si vuota il primo bicchiere di vino stando appoggiati sul gomito sinistro, come un tempo facevano gli uomini liberi, distesi sui loro triclini. A Pasqua infatti ogni ebreo è un uomo libero, come se lui stesso fosse uscito dall'Egitto.

Il padrone di casa si lava le mani, poi intinge poi il Karpas nell'acqua salata, benedice «Colui che ha creato i frutti della terra» e ne distribuisce un pezzetto a tutti i commensali.

Il padrone di casa divide la matzà posta in mezzo alle altre due e ne lascia più della metà per l'Afìkomen che verrà mangiato alla fine del pasto. A questo punto solleva il piatto del Seder e recita: «Ecco il pane dell' afflizione che i nostri padri hanno mangiato in Egitto. Chiunque ha fame, venga e mangi, chiunque è solo, venga e celebri il Seder con noi!».

Si riempie ma non si beve il secondo bicchiere di vino; la particolarità del rituale suscita la curiosità dei bambini ed è al più piccolo che è riservato il compito di porre le quattro domande rituali. Il bambino, o comunque il più giovane dei convitati, domanda: «In cosa è diversa (Ma Nishtanà) questa notte da tutte le altre notti?». Perché mangiamo solo pane azzimo e non pane? Perché solo erbe amare? Perché si intingono due volte? Perché mangiamo appoggiandoci sul gomito? Il padre allora risponderà seguendo il rituale, ma aggiungendovi spesso anche le proprie spiegazioni: «Eravamo schiavi del Faraone in Egitto...».

Il racconto prosegue, un passo si concatena con l'altro; ai versetti biblici si mescolano commenti della Mishnà e del Midrash.

Seguono le domande dei quattro figli, il saggio, il malvagio, il semplice e quello che non sa porre le domande;

Vengono poi enumerate le dieci piaghe e per ognuna di esse viene versato in una bacinella un po' del vino contenuto nel bicchiere.

Viene data la spiegazione delle tre mitzvot di Pesach: l'agnello, le azzime, le erbe amare.

Si cantano Dayenu e l'Hallel e viene bevuto il secondo bicchiere di vino.

Di nuovo si lavano le mani poi una benedizione e si mangiano le matzoth; si mette un po' di charoseth sulla lattuga e si loda «Colui che ci ha ordinato di mangiare le erbe amare»

e infine si mangiano unitamente la lattuga, la matzà e il charoseth in ricordo di Hillel che introdusse questa usanza «in ricordo del Tempio».

Poi si passa al pasto vero e proprio in cui il menù, pur variando da paese a paese, da comunità a comunità, viene trasmesso all'interno di ogni famiglia come parte della tradizione se non del rito stesso.
Alla fine del pasto si mangia l'afikomen, il pezzo della seconda azzima che, nascosta all'inizio della cerimonia, deve essere ritrovata e divisa fra i commensali perché resti loro in bocca il gusto della mitzvà. Spetta ai bambini ritrovare l'afikomen e chi lo troverà per primo riceverà un premio.

Viene riempito poi il terzo bicchiere di vino e la seconda parte del Seder prende inizio con la Birkath Hammazon.

Dopo aver bevuto il terzo bicchiere di vino, si apre la porta di casa come segno di fiducia in Dio e come atto di accoglienza per Elia, atteso questa sera in tutte le case ebraiche.

Viene recitato poi il versetto «Riversa la Tua collera...» (Salmi 79,6-7; 69,25; Lam. 3,66) che annuncia il futuro annientamento del paganesimo.


Si beve l'ultimo bicchiere di vino esprimendo l'augurio di essere «l'anno prossimo a Gerusalemme!», e mentre i più piccoli lottano con il sonno, il Seder termina con gli ultimi salmi dell'Hallel e i canti popolari di Addir Hu, Ki Lo Naé, Echad Mi Yode'a, Had Gadyà.

Salva

Iscriviti al circolo Acli Comunità del Monastero di San Biagio così darai il tuo contributo alla sostentamento del Monastero e delle sue attività, potrai usufruire di innumerevoli servizi dedicati e scontati nonché accedere alle strutture del Monastero per un momento di relax, per una buona lettura o per un momento di condivisione religiosa, culturale e artistica. Per iscriverti vieni a trovarci in Monastero o chiama il 0174 060023.

Mediateca

Immagini dal Monastero
Multimedia